Motricità

Un viaggio alla scoperta e alla conoscenza del nostro corpo

Motricità

Scuola dell'Infanzia - Scuola Primaria

I bambini prendono coscienza del proprio corpo, utilizzandolo dalla nascita
come strumento di conoscenza di sé nel Mondo. Muoversi è il primo fattore di apprendimento: cercare, scoprire, giocare, saltare, correre a scuola è fonte di benessere e di equilibrio psicofisico.
L’azione del corpo fa vivere emozioni e sensazioni piacevoli, di rilassamento e di tensione, così come la soddisfazione del corpo ma sperimentando potenzialità e limiti della propria fisicità, si sviluppa nel contempo la consapevolezza dei rischi dei movimenti incontrollati.
 
I bambini “portano” a scuola il loro corpo, ci giocano e lo rappresentano, comunicano, si esprimono con la chimica, si travestono, si mettono alla prova, anche in questi modi percepiscono la completezza del proprio sé, consolidando autonomia e sicurezza emotiva.
 
Il corpo ha potenzialità comunicative che si realizzano in un linguaggio caratterizzato da una propria struttura e da regole che il bambino impara a conoscere attraverso specifici percorsi di apprendimento: le esperienze motorie consentono di integrare i diversi linguaggi, di favorire la costruzione dell’immagine di sé e l’elaborazione dello schema corporeo.
 
L’educazione motoria nella scuola dell’Infanzia (e in quella primaria) mira a sviluppare le capacità di leggere e interpretare i messaggi provenienti dal corpo proprio e altrui, rispettando e avendone cura. Mira altresì a sviluppare la capacità di esprimersi e di comunicare attraverso il corpo per giungere ad affinarne le capacità percettive e di conoscenza degli oggetti, la capacità di orientarsi nello spazio, di muoversi e di comunicare secondo fantasia e creatività.
 
Obiettivi e finalità:
 
- Educare a un corretto e sano sviluppo psicofisico
- Favorire l’acquisizione dell’autonomia, dell’autostima, della capacità di collaborazione
- Favorire la consapevolezza della propria corporeità, la coordinazione motoria
- Lo sviluppo dell’equilibrio psicofisico
- Sviluppare la capacità di affrontare le difficoltà e la consapevolezza delle proprie possibilità
- Determinare un corretto approccio alla competizione
- Soddisfare le esigenze di gioco e di movimento in un clima collaborativo cooperativo.

Ambaramenù lo chef Andrea prepara

Ambaramenù lo chef Andrea prepara Ambaramenù lo chef Andrea prepara Ambaramenù lo chef Andrea prepara